Villa Ghigi
Il panorama di Villa Ghigi ©Bologna-Guide.com

Il Parco di Villa Ghigi

Voto degli utenti:

4.5/5 – (2 votes)

Villa Ghigi
Il panorama di Villa Ghigi ©Bologna-Guide.com

Il Parco di Villa Ghigi, situato appena fuori Porta San Mamolo, è una delle gemme verdi di Bologna. Questo incantevole parco offre agli abitanti della città e ai visitatori un’opportunità di fuga dalla frenesia urbana e un contatto diretto con la natura.

Quest’area verde pubblica si trova nelle prime colline bolognesi ed è in sostanza una tenuta storica composta in origine da vari poderi, tra cui Il Becco, Il Palazzino, I Tre Portoni, Stradelli e San Michele III, di cui l’odierno parco include solo i primi due. La sua storia affonda le radici nel passato e costituisce un patrimonio naturale e culturale per la città di Bologna. Nel 1974, il Comune ha aperto questo luogo al pubblico, trasformandolo in un’oasi di tranquillità.

Indice dei contenuti

Il Parco in Breve

Il Parco di Villa Ghigi è un’oasi di pace che si estende su una vasta area di circa 30 ettari nella valletta del Beccàrio. Un cartello ovale sulla destra segna l’ingresso e fornisce una breve descrizione del parco.

Questo luogo offre ai visitatori un’opportunità unica per staccare dalla routine quotidiana e godere della bellezza della campagna bolognese. Al suo interno sono presenti numerosi percorsi, fontanelle di acqua potabile e in alcuni periodi dell’anno è possibile rifocillarsi presso la Casa del Custode.

L’area è caratterizzata da un mix di paesaggi, che spaziano da zone coltivate a tratti naturali. Al suo interno, è possibile scoprire angoli suggestivi e godere di panorami mozzafiato sulla città di Bologna. Il parco è un luogo ideale per praticare attività all’aperto, come passeggiate, pic-nic e yoga.

È aperto tutti i giorni, offrendo agli amanti della natura un luogo ideale per rilassarsi e fare passeggiate rigeneranti.

L’ingresso è gratuito, il che lo rende un’opzione accessibile per tutti.

L’indirizzo esatto del parco è Via San Mamolo 105, 40136 Bologna.

La Casa del Custode

Villa Ghigi, casa del custode
La Casa del Custode - Villa Ghigi ©Bologna-Guide.com

La Casa del Custode è una struttura dal fascino antico che si trova all’interno del parco. Questo punto di ristoro offre non solo cibo e bevande, ma anche una serie di eventi durante la bella stagione.

L’edificio affonda le radici nei secoli passati e, sebbene il suo aspetto attuale sia il risultato di una ristrutturazione avvenuta nei primi decenni del XX secolo, le prime tracce dell’edificio risalgono al Settecento.

Per lungo tempo, questa casa è stata abitata dalla famiglia Cerè fino agli anni ’70, contribuendo a preservare la storia e la vita della tenuta. Luciano Cerè, figlio del custode, ha condiviso preziose informazioni su questo edificio, la Villa Ghigi e la vita dell’antica tenuta, arricchendo così il patrimonio storico del luogo.

Il ripristino di questo edificio è stato un obiettivo costante, mirato a offrire ai visitatori un punto di ristoro e servizi igienici moderni. Nonostante le sfide amministrative e i ritardi, la Casa del Custode ha aperto in alcune estati tra il 2017 e il 2021 e dovrebbe iniziare un periodo di lavori di consolidamento e ristrutturazione a partire dal novembre 2021, puntando a una riapertura più regolare a partire dalla primavera del 2022.

Per i dettagli sulla programmazione degli eventi è possibile consultare il sito ufficiale.

Continua il tuo viaggio

Continuando l’esplorazione verso i colli troviamo l’Eremo di Ronzano, un luogo di pace e spiritualità che offre una vista panoramica spettacolare sulla città, un posto perfetto per rilassarsi e riflettere.

Se ami la natura, i Giardini Margherita, si trovano in pieno centro e sono una tappa consigliata durante la visita delle principali attrazioni. Questi giardini sono tra i più grandi della città e sono ideali per una passeggiata o un picnic. A poca distanza troviamo l’Orto Botanico, con una vasta collezione di specie botaniche, è un’oasi di biodiversità imperdibile per gli amanti delle piante.

Se sei appassionato di ciclismo, la Ciclovia del Canale Navile offre un’esperienza fantastica attraverso la campagna bolognese, ideale per esplorare la zona su due ruote.

Spostandosi fuori Bologna, nei pressi di Bentivoglio, c’è l’Oasi La Rizza. Questa riserva naturale è consigliata per il birdwatching e l’osservazione della fauna. È un posto straordinario per entrare in contatto con la natura.

4.5/5 - (2 votes)
Questo articolo è stato scritto da:
Camilla Viviani
Vivo a Bologna da più di 10 anni e lavoro nel settore alberghiero. Ho esplorato la città in lungo e in largo collezionando i suoi segreti. Adoro la cucina, l’arte e la storia e non perdo un’occasione per visitare un museo. Cartografa e pianificatrice accanita, aiuto i viaggiatori realizzando itinerari di viaggio che possano sorprendere e divertire!
I nostri consigli per scegliere un Hotel a Bologna

Il nostro team ha valutato le diverse strutture ricettive pensando alle tue esigenze di viaggio.

In ogni articolo proponiamo una selezione di alloggi scelta in base a specifiche esigenze: dal costo alla posizione, non trascurando i servizi offerti e il motivo del soggiorno.

Visite guidate di Bologna

Avventurarsi in città con l’aiuto di una guida esperta o seguendo un tour organizzato è un ottimo modo per godersi le vacanze in tutta tranquillità.

In questa sezione ti aspettano le attività più gettonate e le indimenticabili esperienza offerte dalle guide locali.